L’Alpo Basket c’è! Le biancoblù vincono con merito a Moncalieri (52-58), pareggiano la serie con l’Akronos e si giocheranno il passaggio alla finale del Girone Nord domenica (ore 18.00) di nuovo al PalaEinaudi. Stavolta Drain by Ecodem ha retto sotto canestro (37-37 ai rimbalzi), ha messo in mostra ancora una volta una superba Vespignani (10 falli subiti), coadiuvata da Dell’Olio (15 punti e 7 rimbalzi) e soprattutto ha surclassato in valutazione la PMS (37-55).

Clima playoff sin dal primo quarto nel quale si segna con il contagocce (4-4 a metà tempo): tanto agonismo e tanta difesa da una parte e dall’altra, l’Alpo mette per la prima volta il naso avanti con il cesto di Dell’Olio (4-6) cui segue una lunga serie di sorpassi e contro-sorpassi. Coach Terzolo come sempre fa gran uso della panchina, pure Nicola Soave si affida alle seconde linee spedendo in campo Vitari, Mosetti, Coser e Gualtieri ma la contesa fatica a decollare. Moncalieri viaggia a un punto al minuto (9 punti in altrettanti minuti), l’Alpo riesce a portarsi avanti con i liberi di Coser (9-12) cui risponde Bevolo (11-12) e la frazione si chiude con l’entrata mancina di Vespignani (11-14).
Nel secondo periodo ecco il “già visto” black-out di Drain by Ecodem: le veronesi segnano soltanto 2 punti nei primi 7 minuti ma per fortuna Moncalieri non ne approfitta più di tanto perché riesce soltanto a sorpassare e portarsi sul 19-16. L’ex Conte finalmente ritrova il tiro pesante e impatta sul 19-19, Reani dalla lunetta e Dell’Olio da sotto riportano avanti le ospiti (19-23) che però subiscono di nuovo il pareggio con Katshitshi e Bevolo (23-23 all’intervallo lungo).

Nel terzo quarto è Moncalieri ad accelerare e a racimolare 5 punti di margine (Trehub per il 32-27) e lo mantiene sino al 36-31. Drain by Ecodem non molla, difende alla grande e perviene al pareggio con Vitari e Conte (36-36). Il break veronese si allunga sino all’1-9 ed è chiuso dalla tripla di Vitari (37-40) cui segue il libero di Penz (38-40) e il tiro in sospensione di Coser (38-42 all’ultima pausa).
La frazione conclusiva è una vera battaglia, il clima è accesissimo e a giovarne sono le padrone di casa che piazzano un terrificante break di 10-0 chiuso dal canestro di Katshitshi (48-42). L’Alpo va in black-out un’altra volta e resta a secco nei primi 6′:20″ del tempo: la tripla di Reani sblocca le veronesi (48-45), la solita Katshitshi ricaccia indietro le biancoblù (50-45) e l’inerzia del match sembra in mano alle piemontesi. Dell’Olio però non la pensa così e mette a segno un personalissimo 0-8 (frutto di due liberi e di due triple) che vale il sorpasso (50-53). A poco più di un minuto dal gong Penz fallisce la tripla del pareggio, Dell’Olio subisce fallo ma stavolta fa 0/2 dalla lunetta, mentre dall’altra parte la tripla di Domizi è un airball: fallo su Conte che fa 1/2 ai personali (50-54) e la contesa in pratica finisce qui. Moncalieri non ne ha più, i liberi di Conte e Reani sigillano il risultato (52-58) e le biancoblù possono festeggiare questa grande impresa con il classico “girotondo” a metacampo.