La Tezenis Verona batte la capolista e si regala un finale di regular season con il sorriso. Reale Mutua Torino sconfitta per 82-81 dopo un overtime. Partita combattuta fin da subito che ha visto le due squadre affrontarsi a viso aperto e senza mai un vero vantaggio da una parte o dall’altra.

Sono 3 i gialloblù in doppia cifra: Jones 29 (massimo stagionale), Candussi 16, Greene 12. Per Verona la vittoria significa chiudere la stagione regolare 30 punti in campionato, frutto di 15 partite vinte e 11 perse. Verona si presenta al match con Caroti in panchina ma senza Pini e la novità Van der Knaap, giovane del 2005 alla sua prima panchina in prima squadra.

E’ Severini a sbloccare il punteggio, trovando il primo canestro del match. E’ subito testa a testa con Torino che prova l’allungo già dopo pochi minuti. La palla persa di Severini permette a Clark di allungare sul +5 (5-10). Jones e la magia di Rosselli chiudono momentaneamente lo strappo (9-11).

La zona-press di Torino mette pressione all’attacco gialloblù e due rimbalzi offensivi catturati dagli avversari, permettono agli ospiti di di allungare nuovamente. Il primo quarto si chiude con la tripla di Penna che fissa il punteggio sul 15-22.

La tripla di Rosselli apre il secondo quarto e la Reale Mutua risponde con Alibegovic prima e Campani poi. La Tezenis non molla, recupera punto dopo punto e con Candussi, dopo il time out di Cavina, trova il canestro del -2 (25-27). Jones strappa un rimbalzo offensivo preziosissimo, proprio l’americano buca la retina da tre punti che regala il primo vantaggio gialloblù (30-29).

E’ a metà quarto che Verona preme sull’acceleratore; alza la pressione in difesa e con il contropiede di Greene vola sul 32-29. Phil trova punti con continuità, prima della sirena mette la tripla che vale il 37-33.

Terzo quarto che si apre con il doppio recupero difensivo della Tezenis. E’ però la Reale Mutua, con Campani, a mettere i primi due punti. Clarke firma il pareggio e la gara torna in equilibrio. Jones e Pinkins danno spettacolo con due schiacciate.

Un mini parziale di 4-0 ad opera della Reale Mutua Torino costringe coach Ramagli a chiamare time out quando è trascorso metà del terzo quarto (42-45). Ad un doppio Greene risponde Campani da 3 punti. La Tezenis Verona è a -2, ma Jones ripristina la parità (48-48). Tomassini e Toscano bucano la retina dalla lunga distanza ma è la Reale Mutua a chiudere avanti il parziale, sulla sirena 54-58.

Bobby Jones e Janelidze per due volte consentono l’allungo Tezenis ad inizio ultimo periodo (62-58). Sulla successiva azione offensiva di Torino, Clark commette infrazione di passi e coach Cavina decide di chiamare time out. Al rientro i gialloblù allungano nuovamente con la tripla di Candussi (65-58).

La difesa a zona degli avversari inizia a recuperare palloni e a mettere pressione con il solo Jones che riesce a segnare. Nell’ultimo minuto Alibegovich e Bushati da tre punti impattano il punteggio (75-75). Ultimo tiro di Torino si spegne sul recupero di Jones e la partita si decide al supplementare.

Overtime che vede Torino reggersi sulle mani di Bushati ma Jones e Greene rispondono presente e portano avanti i gialloblù di un punto (79-78). Pinkins commette il quinto fallo e Severini allunga il vantaggio con un due su due dalla lunetta. Bushati prima realizza il canestro del meno uno ma il successivo tentativo ha minor fortuna e sul rimbalzo la lotta della palla contesa premia la Tezenis Verona. Sulla rimessa a nulla valgono i tentativi di Torino di commettere fallo e Verona centra la vittoria per 82-81.