Partita speciale quella di stasera al Palamazzali per Elena Gualtieri che torna nella sua città per la prima volta da avversaria: Bolzano – Alpo non sarà un match come tutti gli altri per la numero 11 biancoblù.

Ed “Elli” non lo nasconde: «Sicuramente farà uno strano effetto giocare da avversaria nel mio palazzetto dove sono cresciuta e dove ho giocato dai primi palleggi fino all’anno scorso: però sono curiosa di provare questa sensazione nuova e non vedo l’ora cha arrivi stasera».

Che squadra è l’Alperia Bolzano? «Una buona squadra che quest’anno ha avuto difficoltà dovute principalmente al fatto che per ben due volte nel corso del campionato ha dovuto interrompere allenamenti e partite su disposizione del governatore della Provincia di Bolzano a causa della pandemia».

Dopo un girone d’andata così così, avete ingranato la marcia giusta ne ritorno: «Sì, nell’ultimo periodo siamo riuscite finalmente a concretizzare il duro lavoro negli allenamenti, infatti arriviamo da una striscia di 7 vittorie di fila e questo sicuramente, oltre ad aiutare per la classifica finale prima dei play off, è fondamentale per il morale della squadra».

Da un mese a questa parte, giochi anche con la serie C dell’Alpo Basket: come valuti questa esperienza? «Stiamo facendo un bel lavoro con la serie C, siamo a 2 vittorie su 4 gare giocate e speriamo di continuare così positivamente a partire da questa domenica contro Mirano. Sono felice di avere la possibilità di prendermi più responsabilità in campo, cosa molto più difficile da fare in prima squadra perché tutte le mie compagne hanno molta più esperienza di me alle spalle».