Un buon marinaio si vede nelle tempeste (anonimo)

In questi giorni lo sport – come ogni attività del nostro Paese – è in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria per il contenimento della diffusione del Coronavirus.
In ambito sportivo, è notizia di ieri, che le partite di molte discipline, in primis del calcio, si disputeranno a porte chiuse (senza pubblico) fino al 3 di aprile.
Tralasciando l’aspetto prettamente sanitario non di nostra competenza, questo isolamento forzato toglie allo sport il suo fascino, che senza tifosi e spettatori, diventa inesorabilmente un ‘semplice’ evento televisivo.
Cosa possiamo fare?
Nulla, tranne rispettare le indicazioni e le buone pratiche che le Istituzioni, a vario titolo, ci suggeriscono con cadenza quasi giornaliera.
E lo sport? Ahimè, a malincuore passa in secondo piano e aspettare tempi migliori.

La Redazione di SportdiPiù magazine AMA FOLLEMENTE lo sport, senza distinzione, e ammira tutte le persone che, a vario titolo, ne sono coinvolte.
Qualche giorno fa, in condizioni normali, avremmo dovuto presentare il nuovo numero (62), il primo del 2020, con un aperitivo al quale avevano garantito la presenza società, atleti, istituzioni, partner e lettori; una serata tra amici durante la quale avremmo dovuto brindare allo sport e alle novità del nostro magazine.
Nessun dramma, sia chiaro: la serata la faremo in altra occasione e, ne siamo convinti, il numero dei partecipanti sarà ancora più importante.

Abbiamo così deciso di presentare il nuovo numero in modo ‘alternativo’: in accordo con sponsor e partner, la redazione di Sportdipiù magazine Veneto ha deciso SPEDIRE GRATUITAMENTE (fino ad esaurimento scorte) la rivista in formato cartaceo a chiunque ne faccia richiesta inviando una mail a abbonamenti@sportdipiu.com
Un piccolo, ma sincero, gesto dedicato a tutti gli amanti dello sport del nostro FANTASTICO Veneto.

Alberto Cristani