Sei marcature e una sola squadra oltre la linea di meta, questo il riassunto di Valsugana vs Verona. Una vittoria concreta in cui tutti i giocatori hanno contribuito portando a casa una prestazione corale eccellente.

Dopo un promo piazzato di Mortali arriva il guizzo del centro Lupini che, sfruttando un passaggio sbagliato, calcia il pallone che recupera poi al volo andando a segnare sotto i pali.
A seguito di un multifase dove il pallone è passato dalle mani di ogni veronese, vola in meta Leonardo Quintieri, a cui subito dopo si aggiunge la doppietta personale di Michele Mortali.

Il primo tempo si conclude dunque con il Verona Rugby avanti per 27 a 0 con un Valsugana orgoglioso ma incapace ad intimidire gli ospiti e che raramente si affaccia nei 22m scaligeri.
Il secondo tempo si apre su ritmi più blandi ed un gioco più controllato in cui i padovani tentano il tutto per tutto per agguantare dei punti e riaprire il match.
L’ingresso in campo di nuove energie vede però tornare oltre la linea di meta i veronesi prima con Gentili e poi con un break di Bonafè e De Bastiani che sulla linea laterale superano la difesa biancoceleste ed è l’ala Bonafè a schiacciare in meta dopo l’assist del giovane mediano.

I ragazzi di Coach Ansell riescono quasi a riconfermare il risultato dell’andata che aveva visto i veronesi vincere 49-0.
“Non è facile vincere in casa del Valsugana” commenta al termine del match Zane Ansell “È stata un’ottima prova di tutti i giocatori e anche gli innesti della panchina hanno contribuito in maniera eccellente.”

“Ora testa alla partita del 1° marzo dove dobbiamo portare la stessa concentrazione e voglia di vincere.” conclude il coach sudafricano.

Appuntamento al 1° marzo 2020 alle 14:30 per lo scontro al vertice con Ruggers Tarvisium.