Il Chievo a cinque minuti dalla fine infila due gol al Perugia di Sersi Cosmi e rovescia una partita che fino a quel momento vedeva le due squadre dirigersi verso un giusto pareggio. L’uomo che ha cambiato tutto è stato il colombiano Damir Ceter. Entrato in campo al 18’ della ripresa al posto di uno spento Djordjevic al ventiduenne colombiano prima gli viene annullato un gol per fuorigioco, di lì a poco l’arbitro non vede un fallo da rigore a suo favore ma poi segna di testa al 45’ il suo primo gol in Serie B e si procura al 49’ un rigore poi trasformato da Meggiorini. Serata da incorniciare per il “gigante buono” Ceter, un attaccante con il fiuto per la porta e che a dispetto dalla sua grande stazza fisica corre e rincorre la palla con caparbietà.
Il Perugia non ha demeritato e a più riprese ha messo in difficoltà i gialloblù specie sulla fascia sinistra. Il Chievo però ha saputo soffrire e crederci fino in fondo. E di questo gli va dato merito. Ma ha ancora evidenti difficoltà nella fase di costruzione di gioco: lento e prevedibile. Gli uomini giusti per ovviare a tutto ciò Marcolini gli ha però in rosa. Da segnalare la buona prova di Semper, ritornato fra i pali dopo un periodo non molto felice, e di Segre che con le sue sgroppate ha creato non pochi grattacapi al Grifone; suo l’assist per il gol di Ceter.
Il Chievo tornerà in campo venerdì 24 gennaio, ore 20.45, al Castellani di Empoli.

Tabellino Chievo-Perugia 2-0
Reti: Ceter (45’st), Meggiorni (49’st, rigore).
ChievoVerona: Semper, Frey, Leverbe, Cesar, Cotali, Segre, Obi, Giaccherini (Esposito 36’st), Vignato (Garritano 10’st), Meggiorini, Djordjevic (Ceter 18’st). Allenatore: Michele Marcolini.
Perugia: Vicario, Mazzocchi, Falasco, Sgarbi, Nzita, Konate (Angella 37’st), Falzerano, Carraro, Dragomir (Balic 25’st), Falcinelli, Buonaiuto (Capone 40’st). Allenatore: Serse Cosmi.
Arbitro: Ros di Pordenone.

Giorgio Vincenzi