Nel 2020 Cortina d’Ampezzo sarà la capitale mondiale dello sci alpino: dal 18 al 22 marzo si svolgeranno le Finali di Coppa del Mondo maschili e femminili che precederanno, 11 mesi più tardi, i Mondiali 2021 assegnati a Cortina, come tutti sappiamo. Le Finali saranno dunque la prova generale dei Campionati del Mondo, che a loro volta fungeranno da lancio per i Giochi Olimpici e Paralimpici invernali di Milano-Cortina 2026.
In una stagione come questa senza Olimpiadi e Mondiali, le Finali di Coppa del Mondo rappresentano il massimo obiettivo stagionale per gli atleti di tutte le Nazionali. Cortina d’Ampezzo ospiterà come detto le Finali, dove le sfere di cristallo saranno assegnate e dove gli atleti di entrambi i circuiti, quello maschile e quello femminile, si ritroveranno per gli ultimi cinque giorni di gare.
Un punto di arrivo della stagione agonistica iniziata il 26 ottobre scorso a Soelden e che approderà sulle piste italiane, come sempre, nel mese di dicembre. Il circuito delle gare italiane potrà godere quest’anno di un valore aggiunto, grazie alla collaborazione instaurata fra i Comitati Organizzatori delle tappe maschili di Val Gardena, Alta Badia, Bormio e Madonna di Campiglio e la Fondazione Cortina 2021, organizzatrice delle Finali. Una attivazione che è nata dalla volontà comune di promuovere lo sci alpino in Italia non come singole tappe ma come Comitati Organizzatori che intendono valorizzare le proprie gare insieme, inserendole in azioni congiunte di comunicazione e di ticketing.
Nel dettaglio la collaborazione prevede attività quali la comunicazione e promozione digital degli eventi, la partecipazione congiunta ad eventi e manifestazioni collaterali, la valorizzazione dei territori come destinazioni dedite allo sci alpino. In particolare con Gardena, Alta Badia e Madonna di Campiglio è stata decisa una formula di sconto del 15% sull’acquisto online dei biglietti per le Finali di Cortina nel marzo 2020, per tutti coloro che saranno in possesso del biglietto per assistere agli eventi delle tre località delle Dolomiti. Questa sarà una occasione unica per il pubblico per poter vivere l’emozione di una gara di Coppa del Mondo, di sostenere i propri atleti del cuore sulla Saslong, sulla Gran Risa e sul Canalone Miramonti e poi tifare per loro nell’atto finale della stagione sulla Vertigine di Cortina d’Ampezzo.
Le finali porteranno a Cortina oltre 28mila spettatori e metteranno ancora una volta la Regina delle Dolomiti sotto i riflettori internazionali. Questi i numeri della 5 giorni di Cortina nella quale saranno impegnati 150 atleti/e e circa 600 rappresentanti dei media: verranno assegnate 2 Coppe del Mondo generali, 12 Coppe del Mondo di specialità e 2 Coppe del Mondo di Nazione.
Questa cooperazione è pensata nell’ottica della più ampia collaborazione fra tutte le realtà della montagna italiana in vista dei Mondiali del febbraio 2021: l’evento sportivo internazionale iridato più importante che si disputerà in Italia nei prossimi due anni.
Andrea Etrari
Credits foto: Pentaphoto