Leonardo Cantiero, rider del Team Bmx Verona, trionfa fra gli allievi al Trofeo delle Nazioni di Saint Etienne, la gara indoor più prestigiosa e più ambita a livello europeo.
Una gara dominata in entrambe le giornate e che sarebbe potuto essere un en plein, non fosse stato per una sciagurata caduta che sabato lo ha costretto a rinunciare al podio a pochi metri dall’arrivo. Una curva chiusa troppo in fretta durante la finale, quando era comunque nelle posizioni di testa, lo ha coinvolto in una caduta che gli è costata la vittoria o comunque un piazzamento che pareva ormai acquisito.

Tutt’altra storia domenica, quando, dopo aver primeggiato in tutte le manche di qualificazione, il Leuzz (come lo chiamano i suoi compagni di squadra), ha letteralmente spazzato via ogni velleità di contrasto da parte degli agguerriti concorrenti, sfoderando un’autorevolezza impressionante che lo ha accompagnato solitario al traguardo fra gli applausi scroscianti delle migliaia di persone assiepate sugli spalti.

Una vittoria che sa di riscatto per il rider sedicenne, che arriva da due stagioni sfortunate, nelle quali, a causa degli infortuni, ha dovuto rinunciare a quasi tutte le gare.
“Questa affermazione straordinaria”, commenta Linda Spiazzi, “presidente del team Bmx Verona, “è un premio alla tenacia di Leonardo, che nonostante la sofferenza patita per la lontananza dalle piste, ha saputo ricominciare con umiltà e tenacia. E’ stato grande. Ora il prossimo appuntamento con lui e tutti gli altri sarà proprio a Verona sulla nostra pista, dove, a fine marzo, si svolgeranno le prime due tappe dell’European Cup”.