Il Chievo non si ferma nella sua avanzata verso le zone alte della classifica e battendo per 2 a 1 la capolista Crotone raggiunge la terza posizione. Non è stata una partita facile, anzi. Il Crotone è una squadra ben organizzata con davanti un attaccante di prima qualità: Simy. Marcolini non si fida dei calabresi e schiera una formazione coperta giocando con il 5-3-2. In panchina si rivedono Giaccherini e Ceter.
Nel primo tempo le azioni delle due squadre si equivalgano sino al rigore concesso dall’arbitro Marinelli al Crotone per l’atterramento in area di Simy. Ed è proprio l’attaccante nigeriano a batterlo e a portare in vantaggio la squadra rossoblù. Il Chievo si riversa nella metà campo avversaria con buoni spunti, ma con poca concretezza davanti alla porta di Cordaz.
Il secondo tempo comincia male per il Crotone che dopo 13’ si vede espellere Zanellato per doppia ammonizione. Al 24’ entra Giaccherini, la fantasia allo stato puro, che mette in crisi i calabresi. In due minuti pareggia il conto dei gol procurandosi un rigore e trasformandolo. In undici contro dieci la squadra clivense sente di poter portare a casa il risultato. Ci pensa Rodriguez a realizzare la rete del 2 a 1 con un colpo di testa su cross di Meggiorini, tra i migliori in campo. Una liberazione per l’attaccante spagnolo che finalmente si sblocca dopo un lungo digiuno e regala i tre punti ai gialloblù.
A fine partita Marcolini commentando l’incontro ha avuto parole di elogio per i suoi giocatori: “è un gruppo che sta dando tanto e quando vengono chiamati in causa, ed è il loro momento, ce la mettono tutta”. Così si va lontano mister.
Venerdì 1 novembre il Chievo sarà di scena a La Spezia alle 21.

Tabellino Chievo-Crotone 2-1
Reti: 25’pt Simy (rigore), 26’st Giaccherini (rigore), 35’st Rodriguez.
Espulsioni: 13’st Zanellato per doppia ammonizione.
ChievoVerona: Semper, Dickmann, Vaisanen, Cesar, Leverbe, Brivio, Esposito, Segre, Bertagnoli (24’st Giaccherini), Meggiorini, Rodriguez (37’st Ceter). Allenatore Marcolini.
Crotone: Cordaz, Golemic, Spolli, Cuomo, Molina (40’st Mustacchio), Benali (32’st Crociata), Barberis, Zanellato, Mazzotta, Vido (16’st Messias), Simy. Allenatore: Giovanni Stroppa.
Arbitro: Marinelli di Tivoli.

Giorgio Vincenzi