Calzedonia Verona cede ad un Perugia con tanta voglia di riscatto dopo la sconfitta con Milano. Un 3-0 che lascia poco spazio ad interpretazioni, con i gialloblù in difficoltà soprattutto in fase di ricezione.

1° set: in un Palabarton caldissimo, Verona in campo con Spirito, Solé, Asparuhov, Bonami, Boyer, Marretta per questa prima trasferta stagionale nella tana di Perugia. Primo set con i padroni di casa che partono forte e si portano sul parziale di 8-5 con Leon grande protagonista al servizio. Verona cerca la reazione con Boyer che mette a terra il 13-9, ma Perugia riprende il controllo con Lanza al servizio e Atanasjievic pronto in fase difensiva. Il primo set si chiude con un primo tempo fulminante di Ricci che fissa il punteggio sul 25-16

2° set: inizio più equilibrato nel secondo set. Gialloblù particolarmente incisivi dal centro della rete con Cester e Solé, ma Perugia si mantiene al comando sull’11-9. Verona si tiene sotto con il mano-fuori di Boyer, ma Leon torna a fare male e, dopo un’azione prolungata, mette a terra un diagonale imprendibile, fissando il punteggio sul 16-13. Cester e compagni faticano a muro e collezionano una serie di errori che favoriscono Perugia. Il set lo chiude Zhokouski con un ace che annulla le speranze di rimonta di Verona. 25-20 il finale.

3° set: il terzo set è sempre punto a punto con Boyer che risponde ad Atanasjievic. Sul 10-10 Perugia cerca lo stacco e ne infila tre con Lanza. Da registrare il debutto del giovanissimo Donati, libero veronese classe 2001 prodotto del settore giovanile gialloblù. Stoytchev si gioca le carte Birarelli e Franciskovic, ma Verona continua a soffrire gli attacchi di Perugia che si porta sul 23-17. La chiude Russo che ferma a muro Birarelli per il 25-18 finale.

Stoytchev: “Siamo stati poco incisivi in battuta e in contrattacco e questo ci ha penalizzati. Come ho detto in pre partita, avremmo dovuto approfittare dei loro cali di tensione, ma non l’abbiamo fatto. Purtroppo non siamo riusciti a mettere in pratica il lavoro fatto in settimana. Ora torniamo in palestra a lavorare. Solo con l’impegno costante potremo tornare a vincere”.

TABELLINO
Sir Safety Conad Perugia – Calzedonia Verona 3-0 (25-16, 25-20, 25-18)
Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 1, Leon Venero 11, Russo 8, Atanasijevic 17, Lanza 7, Ricci 5, Benedicenti (L), Plotnytskyi 3, Colaci (L), Piccinelli 0, Zhukouski 1, Hoogendoorn 0. N.E. Montanaro, Taht. All. Heynen.
Calzedonia Verona: Spirito 3, Marretta 2, Solé 5, Boyer 14, Asparuhov 9, Cester 5, Donati (L), Bonami (L), Birarelli 0, Franciskovic 0, Chavers 0. N.E. Zanotti, Kluth, Muagututia. All. Stoytchev. ARBITRI: Cesare, Piana. NOTE – durata set: 25′, 30′, 25′; tot: 80′. Spettatori: 2.873. MVP: Atanasijevic
ARBITRI: Cesare, Piana
STATISTICHE
Sir Safety Conad Perugia: attacco 61%, ricezione 63% (perfetta 44%), muri 8, battute: ace 5, sbagliate 8
Calzedonia Verona: attacco 45%, ricezione 37% (perfetta 25%), muri 3, battute: ace 1, sbagliate 15
NOTE
Spettatori: 2.800. MVP: Aleksandar Atanasjievic. Durata dei set: 25’, 30’, 25’;. Totale: 1h 20’