In casa Virtus Verona è ancora tempo di campionato. Questa sera, mercoledì 23 ottobre, nel turno infrasettimanale, i rossoblu ospiteranno il Ravenna (fischio d’inizio ore 18.30).
Il presidente-allenatore Luigi Fresco inquadra così la sfida: “La vittoria di San Benedetto del Tronto ci ha dato una grande carica. Nell’ambiente si respira tanto entusiasmo. Non siamo abituati a ricevere tutte queste attenzioni, ci fa molto piacere naturalmente. I ragazzi meritano queste soddisfazioni perchè stanno facendo un lavoro straordinario, siamo un gruppo eccezionale. Detto questo però, è bene restare con le antenne dritte mantenendo la giusta concentrazione. La partita di domani sarà durissima, il Ravenna è un avversario difficile da affrontare. Vogliamo allungare la striscia positiva di risultati ma bisognerà prestare tanta attenzione. Mi piacerebbe non subire gol: nonostante tutto, i tanti gol subiti restano il nostro tallone d’Achille”.

Per quanto riguarda il possibile undici che scenderà in campo, Fresco spiega: “Manfrin, uscito anzitempo sabato, è out. Restano ancora fuori Gasperi, Merci e Sibi oltre al lungodegente Di Paola che presto si opererà. Lupoli è ormai sulla via del recupero e si sta allenando con il gruppo ma domani resta fuori. Pellacani e Sirignano, protagonisti di uno scontro fortuito testa e testa sabato sera che ne ha costretto il ricorso alle cure mediche in ospedale per entrambi, sono abili e arruolabili. Formazione? Giocheremo anche domenica a Bolzano, ne terrò conto”.