Esordio in campionato con vittoria per l’Ecodent Pont Mep Alpo che supera senza problemi il Ponte Casa d’Aste Milano 64-52. Gara mai in discussione, 76-40 la valutazione finale, con le ospiti che hanno avuto la meglio soltanto al rimbalzo (41-48).
Nel primo quarto non c’è partita, l’Alpo sale subito in doppia cifra di vantaggio (15-5), il Sanga, priva del play titolare Quaroni (che ha giocato solo gli ultimi 4 minuti), mette a segno soltanto 7 punti in tutta la prima frazione e le biancoblu possono volare sul 21-7 con cui si va al primo mini-riposo.
Nel secondo periodo le milanesi tornano a -10 grazie alle triple di Visigalli e Beretta (23-13), ma vengono ricacciate indietro da Policari (5 punti consecutivi per lei). Le padrone di casa allungano ancora con Reani e la tripla di Granzotto (33-17) e soprattutto sfruttano l’antisportivo fischiato a Lussana per portarsi sul +20 (37-17). Dell’Olio ne mette 5 in fila e chiude il break interno di 16-4 (39-17).
All’intervallo lungo il tabellone segna 42-23, le veronesi siglano il massimo vantaggio della serata a metà del terzo quarto (50-26) e coach Soave può dar spazio alle babies Bertoldi e De Marchi (55-35 a fine tempo).
Nella frazione conclusiva l’Ecodent Point Mep tira il fiato e mette a segno soltanto 9 punti. Cicic e Beretta colpiscono più volte da tre ma la contesa è in ghiaccio da tempo. La formazione di Pinotti lotta sino in fondo e riesce a risalire sino al -12 finale, minimo svantaggio dal primo quarto in poi. Gli applausi del PalaVillafranca chiudono la “prima” della stagione dell’Alpo Basket: chi ben comincia…