L’allenatore dell’Hellas Verona Ivan Juric ha inquadrato così, durante il media event di Peschiera, la prossima sfida contro il Cagliari valida per la 6^ giornata della Serie A TIM 2019/20.

“Un po’ dispiace aver raccolto meno di quanto meritato” – spiega il tecnico gialloblu – ” ma le sensazioni sono positive e l’idea è quella che, continuando così, i punti mancanti arriveranno presto. Pali e traverse? Un po’ di sfortuna c’è, ma resta il fatto che noi dobbiamo continuare a migliorare come gruppo, diventare più lucidi e accumulare esperienza nei giocatori più giovani”.

Tornando alla sfida contro Udinese Juric ha commentato: “Loro avevano impostato la gara per partire forte, per questo il nostro approccio iniziale è stato prudente, mentre nel secondo tempo abbiamo aperto qualche spazio in più e i ragazzi sono stati fantastici nel concedere comunque poco. Questa è una squadra che ha bisogno sempre di essere al 100% per essere competitiva”.

Un giudizio poi sul Cagliari, prossimo avversario dell’Hellas: “Loro sono una squadra di qualità, sanno anche vincere soffrendo. Noi affrontiamo tutti a viso aperto, sono convinto che se stiamo bene possiamo giocarcela con tutti, Cagliari compreso”.

Focus poi sull’attacco e sui singoli: “Pazzini? Lo utilizzerò ogni volta che saprò che potrà essere utile, come a Torino contro la Juventus: lui si allena bene. Di Carmine? Non ha recuperato al meglio, la sua situazione è in divenire ma non penso sarà pronto per Cagliari. Stepinski? Ha delle caratteristiche precise e so quello che può darci, con l’Udinese ha allungato bene la squadra e si è inserito alla grande. Verre, Dawidowicz e Rrahmani? Contento di loro e di tutta la squadra, ma c’è margine di miglioramento».: