Con l’ultimo venerdì di giugno si è chiusa la terza edizione del grest sportivo, organizzato dall’amministrazione comunale, dall’associazione Auser e dal servizio educativo di Povegliano. Quattro settimane che hanno permesso ai partecipanti di praticare numerose discipline sportive e vivere esperienze di condivisione tra coetanei. Alla cerimonia conclusiva, svoltasi nel parco delle scuole medie, gli animatori hanno premiato ogni ragazzo delle quattro squadre e concluso con un momento di festa assieme ai genitori. Un momento di gioioso che ha voluto far rivivere seppur in poco tempo l’atmosfera che hanno vissuto i ragazzi durante queste settimane.

Erano presenti anche il sindaco Lucio Buzzi, l’assessore allo sport Pietro Guadagnini, l’assessore alle politiche giovanili Giulia Farina e il presidente della neo associazione Auser, Diego Marchiori. “Volevo ringraziare gli animatori perché credo che abbiamo svolto un lavoro molto importante e fatto altrettanto bene. Come assessore allo sport, vicesindaco e soprattutto come genitore di un bambino iscritto un sentito grazie. I nostri bambini credo siano stati molto contenti di vivere queste settimane, giocando insieme con serenità. Un servizio educativo molto importante per le famiglie” ha detto Guadagnini.

Da ex docente di scienze motorie grazie per aver scelto queste attività. Un ringraziamento va agli assessori Guadagnini e Farina che si sono dati da fare come amministrazione comunale per portare avanti queste attività educative. Non c’è migliore modo di educare come lo sport. Un grazie anche agli animatori e all’Auser per aver permesso tutto ciò” ha sottolineato il sindaco Buzzi.

Sono molto contento che anche quest’anno si sia riusciti ad organizzare il grest sportivo e se i vostri figli sono rimasti contenti noi siamo ancora più contenti perché vuol dire che abbiamo offerto un buon servizio” ha sottolineato infine il presidente dell’Auser Marchiori. L’appuntamento è all’edizione 2020.

Matteo Zanon