I

l sogno è diventato realtà. L’Italia sarà la sede delle Olimpiadi invernali 2026 con l’accoppiata Milano-Cortina.
Gioia ed esultanza per la delegazione italiana: e subito si alza il coro ”Italia Italia”.  L’Italia tornerà cosi’ ad organizzare un’edizione delle Olimpiadi, 20 anni dopo i Giochi invernali di Torino 2006.
L’accoppiata Milano-Cortina ha ottenuto 47 voti contro i 34 di Stoccolma-Aare, con un solo astenuto: la decisone del Cio è stata presa al primo scrutinio, il quorum necessario era di 42 voti.

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, ha commentato così questo grande successo: “Non eravamo sicuri di farcela. Tanto è vero che la votazione è stata anche importante: 47 a 34. Ci abbiamo creduto, nel mio caso ho creduto a un’avventura, quella di Cortina, che tutti davano per impossibile avendo già avuto le Olimpiadi invernali del ’56.  Malagò? Ha fatto un grande lavoro e seguito bene la partita, ci ha creduto, mi ha creduto. Questa candidatura ha avuto dei momenti complicati, difficili. In alcuni momenti sembrava poter saltare tutto. Invece abbiamo tenuto fermo il punto e poi il risultato è arrivato. Noi siamo già partiti per i Giochi, non si arriva con un dossier così se non si è già partiti”.

La cerimonia inaugurale si svolgerà a San Siro mentre quella di chiusura nella suggestiva Arena di Verona. Le gare saranno spalmate su 4 cluster: dal capoluogo lombardo alla Valtellina, fino a Cortina e le province di Trento e Bolzano.