Domenica 23 giugno, a Peschiera del Garda, si svolgerà ‘Spazzapnea’, manifestazione voluta dal presidente di Apnea Accademy, il pluricampione Umberto Pelizzari.
All’evento parteciperà anche Nicola Valenzin, fondatore e presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Verona Apnea con sede proprio a Peschiera Del Garda.
L’Associazione – operativa nelle piscine di Peschiera e nelle piscine ‘Le grazie’ di Borgo Roma, a Verona – si occupa della formazione apneistica, del respiro, della consapevolezza corporea e del sicurezza in acqua con l’istruzione dei bambini dai 7-14 anni per far si che i futuri delfini italiani abbiano una conoscenza completa sulla loro sicurezza in acqua e il comportamento da tenere.
L’idea della manifestazione e della partecipazione attiva di Valenzin traspare fortemente dalle sue parole: “Con Spazzapnea vogliamo dare un segnale forte di attenzione al territorio, soprattutto in questi frangenti che ci vedono coinvolti tutti soprattutto con il grande problema della plastica nei mari, ma in generale su tutto il territorio terrestre e acquatico”.

L’evento si terrà a Peschiera del Garda, in uno specchio d’acqua simbolo: il canale di mezzo che attraversa il centro storico della cittadina. La difficoltà è elevata essendo un canale che viene regolato dalla diga più a valle, sul Mincio. Ci sarà dunque una certa attenzione nel muoversi per rimanere in completa sicurezza, date le forti correnti e la presenza di imbarcazioni ormeggiate.
L’Associazione parteciperà a questa attività anche con un gazebo: verrà posizionato in Piazza Ferdinando di Savoia, vicino alle rive del canale, per poter rispondere alle domande dei curiosi durante la mattinata. La manifestazione durerà, infatti, dalle 9.00 alle 12.00 e verranno consegnati anche dei piccoli gadgets, delle reti per raccogliere eventuali rifiuti durante le vacanze delle famiglie al mare o al lago.

Spiega Valenzin: “Ci saranno squadre composte da 3 apneisti supportate da una barca appoggio e da dei sommozzatori che eventualmente interverranno qualora si trovassero oggetti pesanti o ingombranti e dunque non possibili da riportare in superficie da un apneista” “siamo supportati dalla protezione civile, dall’unità cinofila, dal pac, protezione ambientale e civile di Bussolengo, con la collaborazione anche della croce rossa di Bardolino con l’unità nautica e il medico e ci sarà anche la presenza di Virginia Tortella, la Rana del Garda”.
A disposizione ci sarà anche l’aiuto, il sostegno e il supporto del club subacqueo di Peschiera che metteranno a disposizione due imbarcazioni e i sommozzatori.
“Sono convinto” – conclude Valenzin – “che questo messaggio forte, al di là del fatto che sia stato promosso proprio da Umberto Pelizzari a carattere nazionale, aiuterà l’informazione e la crescita delle giovani leve che saranno coloro che poi permetteranno la salvaguardia del territorio”.
L’Associazione Verona Apnea si è già mossa in questi anni in questo senso promuovendo delle attività didattiche con il dott. Davide Molon, biologo marino. Attraverso degli incontri si cerca di trasmettere l’idea di permettere una crescita e un’educazione all’acqua in tutti i sensi. Uno di questi incontri è stato proposto con gran successo alla Y40, la piscina più profonda al mondo a Montegrotto Terme.

Jacopo Pellegrini