I quarti di finale tra Verona e Treviglio si decideranno a gara 5. La vittoria in trasferta della Remer ha riportato la serie in parità sul 2 a 2 con il match terminato con il punteggio di 78-95. Coach Dalmonte, anche in questa uscita, ha dovuto fare a meno di capitan Amato la cui situazione è costantemente monitorata.
E’ un inizio di partita scoppiettante. Treviglio prova subito a scappare, la tripla di Roberts porta gli ospiti sul 4-9, poi, in velocità, arrivano quelle di Ferguson e Palumbo (6-12). Gli ospiti continuano a trovare il canestro dalla lunga distanza (3/4) (10-17), con Verona che si avvicina fino al 16-20, quando capitalizza il possesso partendo dall’errore di D’Almeida dalla lunga distanza. Sul finale di quarto, ancora Treviglio. Il fallo di Poletti su Nikolic, regala allo sloveno 3 punti dalla lunetta che valgono il +10 (16-26).
E’ un botta e risposta continuo quello che caratterizza l’inizio del secondo quarto. In soli tre minuti il parziale del quarto è di 11-11 senza che l’equilibrio si spezzi. Palumbo e Nikolic guidano Treviglio mentre Verona distribuisce punti con tutti gli effettivi. Il doppio 8/13 di Treviglio (da due e tre punti) conferma l’ottima serata degli ospiti al tiro e Dalmonte, sul 32-46 richiama i suoi in panchina e al rientro in campo rimane aggrappata con Vujacic (5 punti consecutivi) ed Udom (2+1) per il 40-48. L’urlo dell’AGSM Forum accompagna un’altra tripla di Vujacic (43-48), prima dell’intervallo lungo.
Caroti e Borra costruiscono il primo break del secondo tempo (43-54) con il centro della Remer che regala ai suoi un nuovo +11 trovando rimbalzo e canestro dall’errore di Palumbo ma i gialloblù non si schiodano dalla doppia cifra di svantaggio. Borra continua a comandare sotto le plance e all’ultimo intervallo il punteggio è di 59-72.
Severini apre l’ultimo quarto (59-70) provando a dare nuove speranze alla Tezenis, confermate dalla schiacciata di Udom su assist di Poletti (64-76). Reati trova due triple dall’angolo che regalano il massimo vantaggio agli ospiti (66-82). Verona trova l’ultima fiammata, ma è troppo tardi. Si chiude sul 78-95.

Tezenis Verona – Remer Blu Basket Treviglio 78-95 (16-26, 27-22, 16-24, 19-23)
Tezenis Verona: Aleksander Vujacic 17 (3/4, 3/10), Mattia Udom 17 (6/9, 0/2), Giovanni Severini 14 (0/1, 4/5), Mitchell Poletti 13 (6/6, 0/1), Jazzmarr Ferguson 12 (5/6, 0/3), Iris Ikangi 5 (1/1, 1/2), Francesco Candussi 0 (0/0, 0/2), Omar Dieng 0 (0/0, 0/1), Francesco Oboe 0 (0/0, 0/0), Andrea Quarisa 0 (0/0, 0/0), Andrea Amato 0 (0/0, 0/0), Mirco Cacciatori 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 13 – Rimbalzi: 22 3 + 19 (Aleksander Vujacic 6) – Assist: 18 (Jazzmarr Ferguson 8)
Remer Blu Basket Treviglio: Mitja Nikolic 16 (4/5, 1/3), Lorenzo Caroti 15 (3/4, 3/6), Jacopo Borra 15 (6/8, 0/0), Andrea Pecchia 14 (4/5, 2/4), Davide Reati 13 (2/3, 3/4), Mattia Palumbo 12 (1/1, 3/7), Chris Roberts 8 (1/5, 2/6), Ursulo D’almeida 2 (1/1, 0/0), Andrea Siciliano 0 (0/0, 0/0), Edoardo Tiberti 0 (0/0, 0/0), Matteo Belotti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 11 – Rimbalzi: 24 7 + 17 (Mattia Palumbo 8) – Assist: 30 (Mitja Nikolic 8)