Sei vittorie consecutive per Verona. Cinque vittorie ed una sconfitta per Padova. Questo il cammino rispettivamente di Agsm Mastini e Saints. La squadra patavina di coach Jones ha sinora subito l’unica battuta d’arresto proprio contro i cagnacci gialloblu di coach Michele De Martin. Una partita ben giocata dagli scaligeri, quella dello scorso marzo al Velodromo di Pescantina. Un match equilibrato nel primo tempo, con un terzo quarto nettamente a favore di Verona. Un 20 a 7 custodito forse con poca attenzione nell’ultimo quarto di gioco, permise ai Saints di accorciare le distanze sul 20 a13 e a credere sino all’ultimo al sorpasso.

A distanza di due mesi le due formazioni si affrontano a campi invertiti in un match che promette scintille.

Sul manto erboso del Martin Luther King di Cadoneghe (kick off previsto per le ore 15,30), le due squadre scenderanno in campo con l’unico obiettivo di impossessarsi della testa del girone B. Un successo con almeno otto punti di scarto, questo quello a cui puntano i patavini, con i Mastini pronti a difendere invece la loro leadership e la loro imbattibilità per mantenere alta la posizione nel ranking finale che stabilirà gli accoppiamenti dei playoff.

Una squadra, quella di coach Jones, che mostra grande efficienza nella fase difensiva, concedendo solo il venti per cento dei terzi down agli avversari. Molti poi i turnover creati a proprio vantaggio con un gioco molto veloce e punitivo. L’attacco guidato dal quarterback Simone Breggié è il migliore se parliamo di possesso palla. Una statistica importante che evidenzia la capacità di limitare le giocate offensive degli avversari. Un avversario ostico per i cagnacci gialloblù, pronti ad un finale di stagione che saprà metterli a dura prova.

Sarà una bella sfida – ci dice il presidente scaligero Simone De Martin – e sono certo che sapremo rispondere alle offensive dei Saints. Sarà importante non commettere errori in un match che inizia ad avere il sapore tipico dei playoff. La nostra difesa – conclude il Presidente De Martin – proverà come nella gara di andata a sigillare il loro gioco di corsa e a mettere sotto pressione il loro quarterback. I miei ragazzi sono pronti, a Cadoneghe sarà battaglia.

Verona contro Padova, una classica che va in scena da ormai più di dieci anni. Per i patavini una vittoria li farebbe salire nel ranking in chiave playoff. Per i Mastini una vittoria andrebbe a consolidare l’ottima posizione attuale che li vede in vetta a punteggio pieno in compagnia di Rhinos Milano e Hogs Reggio Emilia. A due giornate dal termine, con i playoff in tasca per ambedue i team, sono ancora molti gli scenari possibili per la postseason, ma i Mastini sanno stringere i denti. E lo sanno fare bene. Forse il meglio deve ancora venire.